Come non sbagliare MAI (3 regole d’Oro)

Come non sbagliare mai? O per lo meno il meno possibile.

Purtroppo la maggior parte delle persone, si impegna per sbagliare, fallire perdere.

Il più delle volte, lo fanno apposta e in un attimo ti spiego perché. 

Quello che sto per dirti puoi usarlo nel business, in amore, in famiglia e nella vita in generale.

Elon Musk parla spesso di questo nostro difetto innato chiamandolo wishful thinking che in italiano si traduce più o meno “modo di pensare illusorio”.

In pratica consiste nel ignorare le cose che potrebbero andare male, le critiche costruttive, i lati negativi e concentrarti solo su quello che vorresti.

A differenza del pensare negativo, prendere in considerazione il peggior scenario e’ una cosa molto utile e spesso essenziale per avere successo in quello che facciamo.

Bisogna pensarci per essere in grado di ridurre i rischi preparando strategie per evitare di fallire o fare errori per cose stupide e ritrovarci a dire cose come:

Non ci posso credere… ho fallito per una cavolata cosi piccola, a pensarci prima!! Diamine…

Sembra una cosa banale e ovvia. Stupida…

Ma ammettilo, quante volte ti sei beccato a desiderare talmente tanto che una cosa vada bene al punto di ignorare i lati negativi delle cose o i scenari peggiori?

E’ poi e’ successo. Le cose sono andate male. La legge di Murphy ha vinto…

Magari e’ successo con un acquisto. Con una decisione troppo importante presa troppo velocemente. Oppure in una relazione d’amore.

Come e cosa fare per evitare tutto questo?

Certamente il titolo e’ una provocazione. Ma ci sono alcune cose che puoi fare per evitare di sbagliare o di fallire per errori semplici e ritrovarti frustrato.

1️⃣ Guarda il problema in faccia

Prendi carta e pena e inizia a riflettere su quello che succede ora nella tua vita.

E’ importante essere consapevoli degli errori che facciamo prima di trovare un modo per risolverli.

Cerca di capire quali sono le aree della tua vita nelle quali ti capita più spesso di sbagliare e che tipo di errori fai.

Come e’ vero che non puoi raggiungere un obiettivo se prima non lo definisci, e’ anche vero che non puoi risolvere un problema o correggere un errore se non sai di averlo/farlo.

2️⃣ Sistema tutto

Per evitare di sbagliare bisogna creare dei sistemi e ottimizzarli.

Può sembrare difficile e frustrante come processo ma in realtà lo stai già facendo. Consciamente o meno hai creato diversi sistemi nella tua vita.

Ogni volta che devi aprire una porta, guidare la macchina o andare in bici usi dei sistemi. Sistemi che hai perfezionato e li usi senza neanche pensarci.

Sono le cose che fai in modo ripetuto e automatico ogni volta che devi fare una cosa.

Ma i sistemi un po’ come le abitudini possono essere buoni e non buoni. E probabilmente per le cose che ti vanno male usi dei sistemi che ti spingono a fallire.

Per le cose che hai individuato nel primo punto adesso il tuo compito e’ di cercare nuovi sistemi valutando in anticipo le cose che potrebbero andare male e impegnandoti per ridurre i rischi.

Puoi farlo leggendo articoli, libri, frequentando corsi o qualsiasi altra cosa pensi possa esserti utile.

Non voglio rendere l’articolo troppo lungo ma un argomento molto interessante da ricercare per approfondire e’ Six Sigma o Sei sigma perché rende bene l’idea.

Six Sigma sintetizzando e’ un programma di gestione e del controllo della qualità di un prodotto o un servizio che varie aziende usano con l’obiettivo di alzare il livello di qualità per garantire la soddisfazione del cliente e di ridurre al minimo i difetti o rischi di fallimento.

Riducendo i difetti a lungo termine a meno di 3 o 4 errori per un milione di occasioni in cui il prodotto o servizio viene usato.

Questo livello di attenzione ti fa capire non solo che e’ possibile creare sistemi per evitare gli errori ma e’ molto importante farlo. In alcuni casi essenziale.

Un esempio che ormai spesso diamo per scontato e’ l’aereo.

Se l’aereo non fosse creato con questo livello di attenzione ci saliresti sopra con tanta confidenza?

Prima che l’aereo venga usato per una corsa sono stati valutati tutti gli scenari peggiori possibili e sono state trovate delle soluzioni.

E questo ci consente di spostarci da A a B in sicurezza.

3️⃣ Cerca disperatamente le critiche

Questo ti sembrerà strano ma…

Per quanto riguarda le cose di cui parlavo prima come ad esempio un acquisto emotivo o le relazioni con le persone, cerca di ottenere tanti pareri diversi prima di prendere una decisione.

Quando una cosa o una persona ti piace molto, influenzato dalle emozioni tendi ad illuderti e ad ignorare difetti tuoi o suoi che vi rende incompatibili.

O fai finta di non vedere cose che dovresti imparare o risolvere per far si che funzioni alla grande.

Spesso ignorando anche errori che sei cosciente di aver già fatto in passato nella stessa situazione.

Se il coinvolgimento emotivo e’ alto hai “il prosciutto sugli occhi” come si dice e non riesci ad essere obiettivo.

Che si tratti del nuovo modello di smartphone da 2000 € o quella persona molto attraente che non riesci a toglierti dalla mente.

In questo caso devi aprirti e cercare senza timore dei feedback, delle critiche costruttive e ascoltare con attenzione.

Il modo più semplice e’ fare questo tipo di domande:

Cosa ne pensi di questa cosa?”

Quali pensi possano essere i scenari peggiori?”

Poi una volta che hai le risposte sei in grado di calcolare il rischio e decidere se farlo ugualmente o no.

Sei in grado di capire quali sono le cose che bisogna fare prima, mentre o dopo. Per essere sicuro di ridurre il rischio di fallimento al minimo.

“Cerca continuamente le critiche. Una critica ben pensata su quello che stai facendo adesso è tanto preziosa quanto l’oro “.

– Elon Musk

Spesso le persone che ti vogliono bene tendono a dirti quello che vuoi sentire, ma se insisti chiedendo loro di essere completamente sincere dimostrando che sei veramente interessato a conoscere il loro punto di vista, anche se si tratta di critiche o pareri contrari, ti diranno le cose come stanno e questo feedback ti sarà molto utile.

E’ una cosa difficile che hai bisogno di praticare molto. Ma ne hai un grande bisogno.

Tendiamo ad ignorare le critiche e in alcuni casi dobbiamo farlo. Quando la critica arriva da una persona che dimostra di non sapere di cosa sta parlando.

Tipo un pizzaiolo che critica un chirurgo sul suo lavoro o viceversa. O quando arriva da persone che vogliono solo offendere.

Ma in alcuni casi, se viene dalle persone giuste con il giusto tono. La critica ti aiuta a vedere meglio le cose.

Perché persone diverse vedono le cose con occhi diversi e magari riescono a notare cose che tu non riesci a vedere.

Se ti e’ piaciuto questo articolo leggi anche > “Trova il tuo scopo” la guida definitiva per trovare un “perché” solido che guidi con forza e motivazione la tua vita ogni giorno (anche quando sembra che tutto è perso)

– George Luis

P.S. Se pensi possa aiutare un tuo amico usa i tasti in basso per condividere l’articolo.


Potrebbe interessarti anche...