4 abitudini “normali” che stanno ROVINANDO la tua vita

3.3K Condivisioni

Ascoltami, ti assicuro…

Ci sono alcune cose che probabilmente, senza accorgertene, si sono “impossessate” anche di te e.. ogni giorno frenano il tuo successo.

In particolare 4 abitudini considerate da quasi tutti cose “normali”, ma che in realtà sono delle vere e proprie tossine che avvelenano la tua mente e delle quali hai bisogno di liberartene al più presto. Scopriamole:

1. Notizie (Tg, giornali, ecc.)

Quando è stata l’ultima volta che hai guardato il telegiornale e ti sei sentito positivo, carico di energia, pieno di risorse?

Nel 99% dei casi la risposta è MAI. Questo perché da qualche decina di anni in qua i giornali e le televisioni hanno scoperto che le notizie negative “si vendono” molto più di quelle positive.

E’ naturale, la maggior parte degli esseri umani è più motivata ad evitare una cosa brutta che a raggiungere/ottenere una bella.

Ma tutta questa negatività che vedi e ascolti che cosa combina al tuo cervello?

Come puoi essere sicuro di te e positivo quando il tuo cervello diventa la raccolta di tutti i terrori e la negatività del mondo?

Non c’è spazio per altro, giusto?

Il mio primo consiglio è quello di provare un “detox mediatico” di almeno 7 giorni e poi notare come ti senti.

Spegni la tv, abbandona giornali, portali di notizie, smetti di seguirli su facebook(R) o su twitter(R) e per una settimana staccati da quel mondo di costante negatività.

Sarai tentato a resistere, perché sono come una droga questo tipo di notizie, e ti inventerai scuse come “eee ma se fanno qualche sciopero dei mezzi, o dicono qualcosa di importante al tg e io non lo vengo a sapere, come faccio?”, cavolate.. sono tutte scuse create dalla dipendenza.

Tranquillo andrà tutto bene, sono più 8 anni che non guardo la tv e sono ancora vivo :).

2. Punti deboli

Abbiamo imparato a vivere secondo il punto di vista di altre persone, per timore di non essere accettati e di non essere abbastanza bravi secondo gli standard di qualcun altro. Durante il processo di addomesticamento, ci facciamo un’idea di cos’è la perfezione, per poi cercare così di essere “bravi”. Creiamo un’immagine di come dovremmo essere per farci accettare da tutti. Cerchiamo soprattutto di compiacere coloro che ci amano: mamma e papà, fratelli e sorelle maggiori, preti e insegnanti. Cercando di essere all’altezza delle loro aspettative, creiamo un’immagine di perfezione, ma non si tratta di un’immagine reale. Non saremo mai perfetti, in questo modo. Mai! Non potendo essere perfetti, rifiutiamo di accettarci.

 – Don Miguel Ruiz ( I 4 accordi )

La più grande bugia che ci viene raccontata da una vita è che dobbiamo concentrarci sui nostri punti deboli per migliorarli. Cosi da poter “essere abbastanza”, “essere qualcuno”, “essere perfetto”.

E’ una grandissima cavolata che è in grado di rovinare il futuro dei tuoi figli e probabilmente ha già segnato il tuo passato.

Quando non sei bravo a fare una cosa e insisti a farla, stai semplicemente sotterrando la tua sicurezza sotto i tuoi fallimenti.

Ci insegnano che dobbiamo essere perfetti in tutto, ma questa convinzione e’ ridicola ed ipocrita oltre che impossibile.

I più grandi personaggi della nostra storia, quelli che hanno avuto più successo e hanno influenzato più persone, come Einstein e Ghandi per esempio, non erano dei tuttofare. Erano bravi in quello in cui erano bravi, punto.

Le persone che piu’ ammiriamo, di cui siamo “fan” o seguaci.. cantanti, giocatori, lottatori, scrittori, ecc sono tutte persone che sanno fare MOLTO bene una cosa, non tutto.

Concentrati sui tuoi punti di forza, le cose che sei bravo a fare, rinforzali. Cosi riuscirai ad incrementare il tuo potenziale ed avere successo.

3. Cattivi consigli

Quante volte un tuo amico che non ha mai avuto successo ti ha dato consigli su come diventare ricco o un altro amico single o con una relazione terribile ti ha dato consigli su come migliorare la tua relazione?

Oppure ancora quante persone che consumano schifezze, fumano e sono sovrappeso, ti hanno dato consigli su come vivere una vita sana?

Quante volte hai avuto un idea brillante, l’hai condivisa con i tuoi parenti e ti hanno detto. “Seee, roba dapazzi.. sei un sognatore. Non è possibile fare una cosa del genere… non funzionerà mai, fai il serio, siirealistico!!” e poi hai visto o sentito di qualcuno che ha fatto la stessa cosa che avevi in mente tu e ha avutosuccesso?

I cattivi consigli sono i più costosi al mondo!

Non solo spezzano i tuoi sogni ma spezzano anche la sicurezza che hai in te stesso.

Ascolta e prendi in considerazione SOLO i consigli delle persone che hanno raggiunto i traguardi che vuoi raggiungere te.

Non affidarti ai consigli di chi ha rinunciato ai propri sogni da tempo ormai e sta cercando di appiopparti le storie che ha iniziato a raccontare a se stesso per convincersi che “e’ cosi che vanno le cose, e’ cosi che vai il mondo ecc.

4. Le storie che dici a te stesso

Tutti i 3 punti precedenti ti portano a crearti delle false storie di convenienza per auto-convincerti a non agire e a rinunciare ai tuoi sogni conformandoti al pensiero comune.

“Forse non sono cosi bravo, forse hanno ragione quell’idea non sta in piedi, chi sono io per riuscirci?

Forse hanno ragione, sono nato in una famiglia povera, non posso migliorare la mia situazione finanziaria, per fare soldi ci vogliono soldi, anche mia madre è in sovrappeso, forse hanno ragione non potrò mai raggiungere la forma fisica che sogno” ecc ecc ecc…

NO, sono tutte cavolate.

Sono tutti pensieri tossici che alimentano la tua insicurezza e soffocano il tuo potenziale, dei quali devi liberarti il prima possibile.

Come?

Rendendoti conto che non sono fatti indiscutibili, sono storie. Storie che ti sei ripetuto per anni e per le quali hai cercato conferme per anni per convincerti che sono vere.

Ma alla fine sono sempre storie e queste storie possono essere messe in dubbio e riconsiderate grazie ad altre storie che dimostrano il contrario.

In genere ci concentriamo per cercare conferme per le cose che crediamo vere. Se vuoi eliminare dalla tua vita queste storie devi fare il contrario. Cercare in giro storie di altre persone nelle tue stesse condizioni che sono riuscite ad ottenere i risultati che tu vuoi ottenere.

Questo e’ un estratto della guida gratuita “Trova il tuo scopo” – Come trovare un “perché” solido che guidi con forza e motivazione la tua vita ogni giorno. Puoi leggerla tutta qui:

Guida “Trova il Tuo scopo”

Hai trovato utile questo articolo? Ci sono altre abitudini considerate “normali” le quali pensi che dovrebbero essere sostituite con altre migliori?

Fammelo sapere nei commenti e aiutami ad arricchire questo articolo creando un bel dibattito costruttivo.

Sentiti libero inoltre di condividere l’articolo usando i tasti che trovi qui sotto.

3.3K Condivisioni

4 commenti su “4 abitudini “normali” che stanno ROVINANDO la tua vita”

  1. Guardare i telegiornali e leggere le notizie sono azioni necessarie per essere cittadini consapevoli, sapere ciò che accade nel mondo e dare il nostro contributo per migliorarlo. Certo, fa più piacere ignorare che in Siria ci sono bambini bombardati. Questa è la mia opinione.

  2. Buon pomeriggio George Luis
    Grazie infinite per questi preziosissimi consigli.Frequento da poco un Accademia per sviluppare i miei doni , per il mio scopo divino ed essere d’aiuto a me stessa e agli altri al mondo.
    Io mi prendo cura delle case altrui e,
    quando arrivo a casa mia dovrei fare 1000 cose e spesso ne faccio solo una o due oppure ne inizio 10 ma non le porto a termine . Invece altre volte chiedo aiuto agli Angeli e in mezz’ora Faccio cose che prima facevo in 2 ore.Faccio affermazioni ogni gg e queste sono le migliori
    Ti chiedo aiuto ,
    regalo vestiti quando metto a posto nell’armadio, e molti oggetti che mi hanno regalato mi soffocano , dunque esco e vado in collina in mezzo alla natura e ai miei gatti.
    Grazie so di certo dell’aiuto che riceverò presto.

  3. Ciao Luis,
    personalmente penso che i telegiornali, come dici tu, siano prevalentemente carichi di negatività. Non danno le notizie, solo alcune e le cose negative fanno più notizie dal resto. però io credo che in questo caso possano tornare utili per allenarsi a saper osservare anche situazioni negative con altri occhi. Imparare a osservare senza giudicare quello che accade e le scelte che normalmente tutti definiremmo sbagliate condannando chi le prende.
    Nella mia esperienza personale ho trovato utile il telegiornale per migliorarmi. Ovviamente dipende da come lo prendi e se hai la capacità di dominare i tuoi pensieri invece che farti “manipolare” da tutto quello che ti entra in testa.
    Inoltre lo stesso vale per i cattivi consigli: magari le persone che li danno hanno fatto degli errori, ma anche un dietologo obeso può darti una dritta giusta. io non guarderei a chi parla, ma a cosa dice. La coerenza è importante, però rischiamo che a volte gettiamo via il bambino con l’acqua sporca 😉

    1. Al punto di cui parli si arriva dopo un immenso detox. Per la maggior parte delle persone oggi giorno e’ come una droga, qualcosa che inconsciamente ci controlla e ci ruba attenzione ed energie. Serve un restart e forse poi se ha senso si torna a guardarli. Ci sono altri modi meno frustranti per raggiungere gli stessi obiettivi di cui parli. Questa e’ la mia opinione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.